Master Simone Segalin

Master Simone Segalin

 (218)    (1)    0

  Le notizie di Mastro Segalin

Discendente da una famiglia che conta ormai 3 generazioni di calzolai che annoverano clienti come Isabelle Huppert nel periodo in cui stava girando un film a Venezia con Laurence Olivier, Marcello Mastroianni (la Dolce Vita) nel tempo in cui recitava” Le ultime Lune” presso il teatro Goldoni, Richard Chamberlain(Uccelli di Rovo), Rita Wilson (moglie di Tom Hanks),Clara e Susanna Agnelli ( famiglia proprietaria della FIAT ) e per ultimo ,ma forse il più importante, papa Giovanni Paolo II (Karol Jòseph Wojtyla) che ricevette nello Stato del Vaticano nel 2001 da Sergio Segalin due paia di morbide calzature in camoscio di cui una rivestita con merletto di Burano, Simone Segalin si distingue subito per i suoi prodotti freschi ed innotivi tanto da per metttergli di vincere in modo del tutto casuale il primo premio per calzature da Donna nella categoria Lusso nel 2005 a Desenzano del Garda di cui conserva gelosamente ancora oggi la bellissima coppa ricevuta.

Simone Partecipa ancora una unica volta in una competizione internazionale nel 2007 a Wiesbaden in Germania e tra lo stupore di tutti ,vista la giovane età, vince una medaglia d' oro per le calzature da uomo nella categoria lusso e due bronzi nella categoria Uomo e Donna Lusso.Nello Stesso anno riceve anche dalla Confartigianato Veneto un attestato di Riconoscimento per aver valorizzato al meglio l' arte dei calzolai italiani alla gara internazionale di Wiesbaden.

Simone nel frattempo vuole inserire nuovi aspetti tecnologici all' interno della sua attività portando l' artigianato verso nuove frontiere. Decide quindi di partecipare nel 2009 ad un bando per l' innovazione promosso dalla Regione Veneto per l' erogazione di fondi Europei. Riesce nello stesso anno a vincere il bando per l' innovazione e a ricevere alcuni finanzianmenti per far partire il suo progetto.

Oggi grazie a questi nuovi aspetti tecnologici un cliente può entrare in qualsiasi parte del mondo in un negozio attrezzato di un particolare dispositivo di scansione tridimensionale dei piedi e farsi produrre un bellissimo paio di scarpe da un “vero” Mastro Artigiano in Italia e con prodotti italiani abbattendo le distanze tra il piccolo artigiano ed il cliente che apprezza gli oggetti d' arte del Bel Paese.

Simone nel 2013 partecipa come docente ad un corso di formazione per futuri mastri calzolai dove si fondono gli aspetti della tecnologia e dell' innovazione, come il foot scanner e la digitalizzazione delle forme e degli stampi, con la tradizione calzaturiera più antica.

Un matrimonio perfetto tra il passato ed il futuro.

Master Simone oggi è uno dei fondatori di “Italian Cobblers”.

 (218)    (1)    0

Il tuo commento è stato inviato con successo. Grazie per il commento!
Lascia un commento
Captcha
Commenti di Facebook